Dizionario Ambientale – Glossario Economia Circolare

In questa sezione del sito trovate il nostro Dizionario Ambientale, un piccolo dizionario utile per capire l’Economia Circolare, il mondo del riciclo dei rifitui elettrici ed elettronici.

Sezione concetti generali del Dizionario Ambientale

Economia circolare – circular economy:  modello che si pone come obiettivo riutilizzare le risorse il più a lungo possibile ..

Formulario di identificazione dei rifiuti: (in sigla FIR) documento di accompagnamento per il trasporto di rifiuti.

Modello unico di dichiarazione ambientale (in sigla MUD): identifica un insieme di dichiarazioni, presentate annualmente da ..

Procedura semplificata: La procedura semplificata rappresenta una deroga di legge all’autorizzazione all’esercizio di una ..

Registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti: sistema introdotto in sostituzione del SISTRI gestito ..

Registro di carico e scarico rifiuti: documento ambientale sul quale devono essere registrati ..

Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti (in sigla SISTRI): sistema, non più utilizzato, che prevedeva che i produttori ..

Tempo Massimo di Intervento (in sigla TMI): andamento riguardante la puntualità del servizio ..

1 contro 1: l’utilizzatore può, a fronte dell’acquisto di una nuova apparecchiatura ..

1 contro 0: l’utilizzatore può richiedere il ritiro della vecchia apparecchiatura ..

 

Sezione Rifiuti

 

Rifiuto: qualsiasi bene, prodotto o in generale oggetto di cui il proprietario ..

Rifiuti urbani: secondo il Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006 sono rifiuti ..

Rifiuti speciali: sono i rifiuti derivanti da attività produttive di industrie..

Rifiuti speciali non pericolosi: sono i rifiuti che non contengono ..

Rifiuti speciali pericolosi: sono i rifiuti speciali che contengono ..

Caratteristiche di pericolosità del rifiuto: un rifiuto ..

Rifiuto esplosivo: secondo la Direttiva 2008/98/CE, è il rifiuto che può ..

Rifiuto comburente: secondo la Direttiva 2008/98/CE, è il rifiuto capace ..

Rifiuto infiammabile: secondo la Direttiva 2008/98/CE, è il rifiuto ..

Rifiuto irritante – Irritazione cutanea e lesioni oculari: secondo la Direttiva ..

Rifiuto tossico: secondo la Direttiva 2008/98/CE, ci sono diverse forme ..

Rifiuto cancerogeno: secondo la Direttiva 2008/98/CE, è il rifiuto ..

Rifiuto corrosivo: secondo la Direttiva 2008/98/CE, è il rifiuto ..

Rifiuto infettivo: secondo la Direttiva 2008/98/CE, è il rifiuto ..

Rifiuto mutageno: secondo la Direttiva 2008/98/CE, è il rifiuto ..

Rifiuto sensibilizzante: secondo la Direttiva 2008/98/CE, è il rifiuto ..

Rifiuto ecotossico: secondo la Direttiva 2008/98/CE, è il rifiuto ..

Rifiuto che non possiede direttamente una delle caratteristiche di pericolo ..

Rifiuti ingombranti: sono i rifiuti di grandi dimensioni non smontabili ..

Sottoprodotto: secondo il Decreto legislativo 152/2006, E’ un sottoprodotto ..

Codice CER: (o Catalogo Europeo dei Rifiuti) codice numerico necessario per identificare ..

Tabella elenco codici CER: il Catalogo Europeo dei Rifiuti è composto da ..

Attribuzione codice CER: la corretta attribuzione del codice CER è ..

Codici assoluti: chiamati anche codici “univoci”, sono i codici associati ..

Codici a specchio: chiamati anche codici “speculari”, sono i codici ..

Apparecchiature elettriche ed elettroniche (in sigla AEE ai sensi del D. Lgs. 49/14) ..

Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (in sigla RAEE): rifiuti derivanti da apparecchiature ..

RAEE provenienti dai nuclei domestici: i RAEE originati dai nuclei domestici e i RAEE ..

RAEE professionali: i RAEE diversi da quelli provenienti dai ..

RAEE equivalenti: i RAEE ritirati a fronte della fornitura di una nuova ..

RAEE storici: i RAEE derivanti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche ..

RAEE nuovi: i RAEE derivanti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche immesse ..

Raggruppamenti RAEE: i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche ..

Raggruppamento R1: Freddo e clima quali grandi apparecchi dì refrigerazione ..

Raggruppamento R2: Grandi bianchi quali lavatrici, asciugatrici ..

Raggruppamento R3: TV e monitor quali schermo CRT Monitor, schermo TFT Monitor ..

Raggruppamento R4: Piccoli elettrodomestici quali aspirapolvere ..

Raggruppamento R5: Sorgenti luminose quali tubi fluorescenti, lampade ..

Pila o Accumulatore: una fonte di energia elettrica ottenuta mediante ..

Pile o Accumulatori portatili: le pile, le pile a bottone, i pacchi ..

Rifiuti di Pile o Accumulatori (in sigla RPA): rifiuti derivanti da pile o ..

Pile bottone: piccole pile o accumulatori portatili di forma rotonda ..

Batterie o Accumulatori per veicoli: le batterie o gli accumulatori utilizzati ..

Pile o Accumulatori industriali: le pile o gli accumulatori ..

 

Sezione soggetti coinvolti nel trattamento dei rifiuti

 

Centro di Assistenza Tecnica (in sigla CAT): fornitore di servizi di riparazione, installazione di ..

Commerciante “di rifiuti”: secondo il Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006, qualsiasi impresa che agisce ..

Deposito temporaneo: secondo il Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006, il raggruppamento dei rifiuti e il deposito ..

Detentore: secondo il Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006, il produttore dei rifiuti o la persona fisica ..

Discarica: area adibita a smaltimento dei rifiuti mediante operazioni di deposito sul suolo o nel suolo, compresa la zona interna ..

Gestione: secondo il Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006, la raccolta, il trasporto, il recupero e lo smaltimento dei rifiuti ..

Impianto trattamento RAEE: azienda autorizzata al recupero ed al riciclo dei RAEE secondo un trattamento specifico in base ..

Intermediario “di rifiuti”: secondo il Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006, qualsiasi impresa che dispone il recupero ..

Operatori del settore: per operatori del settore si intendono i soggetti coinvolti ..

Preparazione per il riutilizzo: secondo il Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006, le operazioni di controllo, pulizia ..

Produttore del rifiuto: secondo il Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006, il produttore del rifiuto è il soggetto la cui ..

Recupero: secondo il Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006, qualsiasi operazione il cui principale risultato sia ..

Riutilizzo: secondo il Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006, qualsiasi operazione attraverso la quale prodotti ..

Smaltimento: secondo il Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006, qualsiasi operazione diversa dal recupero, anche quando ..

Stoccaggio: secondo il Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006, le attività di smaltimento consistenti nelle operazioni ..

Trattamento: i processi fisici, termici, chimici o biologici, incluse le operazioni di cernita, che modificano le caratteristiche ..

 

Sezione Organismi interessati nel trattamento dei rifiuti

 

Albo Nazionale Gestori Ambientali :ente che svolge la funzione di selezione delle imprese che per operare nel settore ..

Categorie Albo Nazionale Gestori Ambientali: le attività che richiedono l’iscrizione all’Albo Nazionale ..

Gestore Servizi Energetici: Società individuata dallo Stato italiano per perseguire e conseguire gli obiettivi di sostenibilità ..

Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare :Organo del Governo Italiano che si occupa di sviluppare ..