Registro Elettronico Nazionale: continuano i lavori di sviluppo del nuovo sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti

by ERP Italia Servizi

Altri articoli

L’Albo Nazionale Gestori Ambientali che, con il Ministero dell’Ambiente ed Ecocerved (la società informatica delle Camere di Commercio) sta seguendo il progetto di sviluppo della nuova piattaforma, afferma che i lavori per lo sviluppo del nuovo sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti, il RenTri, integrato nel Registro Elettronico Nazionale, continuano nonostante il difficile periodo dovuto all’emergenza.

Sono infatti ripartiti i tavoli tecnici con i rappresentanti di varie software house che si occupano dello sviluppo di sistemi gestionali rivolti ai soggetti che operano nel settore dei rifiuti e che saranno quindi tenuti ad interfacciarsi con la nuova piattaforma; si potrebbe vedere in funzione il nuovo sistema, in modalità sperimentale, entro la prima metà del 2021.

Il Registro Elettronico Nazionale per la tracciabilità dei rifiuti è stato istituito in  seguito alla conversione del Decreto-legge n. 135/2018 e dell’abolizione del Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti (in sigla Sistri), avvenuta da Gennaio 2019.

I soggetti che dovranno utilizzare il sistema informatico sono stimati in oltre 353000, tra produttori di rifiuti, enti e imprese che raccolgono o trasportano rifiuti, intermediari ed impianti di trattamento per una quantità di rifiuti movimentati annualmente pari a 192,2 milioni tonnellate.

Il fulcro del nuovo sistema sarà la raccolta dei dati relativi agli spostamenti dei rifiuti sul territorio nazionale, acquisiti automaticamente dalla compilazione digitale dei registri e dei formulari di identificazione.

Questo sistema di raccolta e contabilizzazione ha un duplice vantaggio poiché consentirà di:

  1. Controllare il percorso dei flussi,
  2. Realizzare una mappatura dell’intero sistema, evidenziando i punti di forza e di debolezza e consentendo quindi di ottenere le informazioni necessarie per programmare eventuali interventi infrastrutturali e gestionali a sostegno o a miglioramento.

Fonte: www.riciclanews.it